Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Un nuovo chatbot per parlare con la tua auto

La startup di auto a guida autonoma Wayve presentato un modo per interrogare i suoi veicoli.

L’idea è quella di utilizzare la stessa tecnologia alla base di ChatGPT: l’azienda ha combinato il suo software di guida autonoma esistente con un modello linguistico di grandi dimensioni, creando un modello ibrido che ha chiamato LINGO-1.

LINGO-1 sincronizza i dati video e i dati di guida (le azioni che le auto compiono secondo per secondo) con descrizioni in linguaggio naturale che catturano ciò che l’auto vede e ciò che fa.
Interrogando il software di guida autonoma a ogni passo, Wayve spera di capire esattamente perché e come le sue auto prendono determinate decisioni.

La storia dell’adozione delle auto a guida autonoma negli ultimi anni è stata complessa, caratterizzata da numerosi incidenti in cui si sono verificate decisioni errate, mettendo a rischio la sicurezza dei pedoni e degli operatori umani.

Anche le vetture di Cruise e quelle di Waymo sono state coinvolte in alcune collisioni minori, e c’è stato un caso in cui si è sostenuto che un veicolo Waymo abbia colpito un cane. Inoltre, in situazioni di difficoltà, queste auto possono talvolta creare congestioni nel traffico.

In passato, funzionari di San Francisco hanno segnalato che due veicoli Cruise avrebbero ostacolato un’ambulanza che trasportava un paziente ferito lo scorso agosto, con esiti tragici per il paziente stesso.

Leggi l’articolo intero: This driverless car company is using chatbots to make its vehicles smarter

Foto di Gabe Pierce su Unsplash

Accedi per vedere questi contenuti

registrati se non lo ha ancora fatto